Pneumologia: l’alleanza tra Ospedale e Territorio tra innovazione, appropriatezza clinica e qualità dell’assistenza

Inizio: 15-10-2021 - Fine: 15-11-2021

Chiusura iscrizioni: 15-11-2021


Formazione a distanza - Crediti ECM: 4.0


Ore previste: 4.00 – Posti disponibili: 82 – Stato corso:


Discipline e professioni:

Medico chirurgo:
Allergologia ed immunologia clinica
Geriatria
Malattie dell'apparato respiratorio
Malattie infettive
Medicina e chirurgia di accettazione e di urgenza
Medicina interna
Anatomia patologica
Anestesia e rianimazione
Radiodiagnostica
Igiene, epidemiologia e sanità pubblica
Medicina del lavoro e sicurezza degli ambienti di lavoro
Medicina generale (medici di famiglia)

Farmacista:
Farmacia ospedaliera
Farmacia territoriale

Tecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro:
Tecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro

Tecnico sanitario di radiologia medica:
Tecnico sanitario di radiologia medica

Tecnico sanitario laboratorio biomedico:
Tecnico sanitario laboratorio biomedico

Leggi tutto
Leggi meno

Descrizione

Proteggere la popolazione più fragile, facendo tesoro della lezione della pandemia da SARS-CoV-2, attraverso una rinnovata alleanza tra Pneumologi Ospedalieri ed i Medici di Medicina Generale operanti sul territorio con la creazione di protocolli condivisi, è il tema che si propone questo Corso di Aggiornamento Post-Universitario. La crescita epidemiologica delle malattie respiratorie e le nuove complessità assistenziali costituiscono problematiche comuni. Ci troviamo di fronte scenari clinici, organizzativi e assistenziali in continuo cambiamento, che necessitano riflessioni e confronti costanti oltre ad approcci interdisciplinari. La continuità assistenziale fra ospedale per acuti ed il territorio attualmente vanno più che mai ripensati per garantire una reale presa in carico del paziente. Altre sfide derivano dalle nuove tecnologie che permettono innovazioni diagnostiche e terapeutiche in continua evoluzione ma che necessitano di implementazioni tutt’altro che semplici. Tra i relatori di questo Corso figurano pneumologi che in questi mesi hanno gestito i pazienti affetti da COVID-19, e che forti di questa esperienza vogliono proporsi come punto di riferimento diretto per la promozione di processi di innovazione, percorsi di appropriatezza clinica e individuazione di indicatori della qualità dell’assistenza con i colleghi che operano quotidianamente sul territorio. La cura delle persone affette da pneumopatie acute e principalmente di tipo cronico, risente favorevolmente dell’interazione tra l’attività dei pneumologi operanti in ospedale ed altre figure sanitarie che intercettano il malato a livello territoriale. La formazione continua determina un processo di crescita nella capacità di recepimento e innovazione, anche di modelli organizzativi, da parte del territorio. Tra gli obiettivi che il Corso si propone, vi è la predisposizione di percorsi di condivisione della specificità della cura e il miglioramento della qualità di vita delle persone colpite da patologie polmonari rare, come il deficit genetico di alfa1-antitripsina, nonche’ la percezione di una qualità avanzata delle cure da parte degli ammalati e delle loro famiglie. Da ultimo, l’obiettivo di questo Corso post-Universitario di aggiornamento è quello di traslare le conoscenze della ricerca in ambito di percorsi di cure favorendo un percorso efficace che si pone come una buona prassi per un processo di diagnosi e di terapia adeguato alle più recenti Linee Guida.

Programma scientifico

Programma FAD

30’                  La fibrosi polmonare idiopatica: dalla diagnosi alla presa in carico del paziente e le nuove terapie (C. Vancheri)

30’                  Come riconoscere la fibrosi polmonare sequela della Polmonite Interstiziale post-Covid (M. Confalonieri)

30’                  La gestione dei pazienti con deficit da alfa-1-AT: dal sospetto alla diagnosi di enfisema polmonare (A.Corsico)

30’                  BPCO l’alleanza Ospedale-Territorio: il Percorso-Diagnostico-Terapeutico dell’ASL di VERCELLI 2021. (M. Malerba)

30’                  Verso la medicina di precisione: la gestione con i farmaci biologici dell'asma grave e di difficile controllo (A. Raie)

30’                  La gestione farmacologica dell'asma bronchiale durante il periodo pandemico COVID: cosa fare e non fare e novità farmacologiche (M. Malerba)

30’                  Ossigenoterapia con alti flussi nasali: nuova opzione terapeutica per i pazienti con insufficienza respiratoria acuta (E. Clini)

30’                  L'ecografia toracica nell'approccio integrato del paziente con patologia polmonare: la transizione dall'ospedale al territorio (B. Ragnoli)

30’                  La Telemedicina per il paziente con disturbi respiratori nel sonno e le nuove frontiere terapeutiche (P. Pochetti)

Programma scientifico